Skip to the content

European Solidarity Corps

Il 2018 ha segnato una linea di svolta per il volontariato europeo. Infatti, dall’esperienza maturata negli ultimi 21 anni dal “Servizio di Volontariato Europeo (SVE)” è nato l’ European Solidariety Corps (ESC) (Il Regolamento che definisce il quadro giuridico applicabile all'ESC è stato approvato il 27 settembre 2018.)

Analogamente allo SVE, l'European Solidariety Corps offre ai giovani europei opportunità di mobilità e apprendimento non formale.

Cosa cambia allora nel nuovo programma? Sono fondamentalmente 3 i concetti chiave:

  1. SOLIDARIETA’. Il Corpo intende promuovere la “solidarietà” come valore. Solidarietà che deve essere alla base di tutte le attività promosse dal programma, sia che si tratti di volontariato che di esperienze lavorative. Solidarietà come valore che promuove la democrazia e la cittadinanza attiva in Europa.
  2. INCLUSIONE. Il secondo rilevante elemento introdotto dall'European Solidariety Corps riguarda l’inclusione sociale di tutti i giovani, propone infatti particolare attenzione ai “giovani con minori opportunità”, intesi come quei giovani dal 18 ai 30 anni che hanno ostacoli economici, sociali, geografici, educativi, di salute, o siano a rischio di discriminazione.
  3. SVILUPPO DELLE COMPETENZE PER FACILITARE L’ACCESSO AL MERCATO DEL LAVORO. La grande novità introdotta dall'European Solidariety Corps riguarda la possibilità di effettuare non solo attività di volontariato ma anche tirocini retribuiti e vere e proprie esperienze di lavoro (fino a 12 mesi) che possono essere svolti sia nel paese di residenza, che in altri Paesi europei.

Resta tuttavia invariato il modello gestionale del programma. A livello europeo, l'European Solidariety Corps è gestito dalla Commissione Europea e dall’Agenzia Esecutiva per l’Educazione, Audiovisivi e Cultura, mentre a livello nazionale dall’Agenzia Nazionale per i Giovani, con il monitoraggio e la supervisione del Dipartimento che partecipa inoltre al Comitato di gestione del programma europeo.

Possono aderire all'ESC i giovani da 18 a 30 anni. Le iscrizioni devono essere effettuate tramite il portale della Commissione europea: https://europa.eu/youth/solidarity_it Le organizzazioni avranno accesso alla banca dati per trovare persone adatte ai loro progetti e le contatteranno per chiedere loro di partecipare ai progetti.

Per ulteriori informazioni consulta la sezione dedicata sul sito dell'Agenzia Nazionale Giovani