Skip to the content

 
 

Grande riscontro per il bando Fermenti

Raccolta dai giovani la sfida lanciata dal Governo con il bando “FERMENTI” per partecipare ed affrontare le sfide sociali individuate come prioritarie per le comunità  attraverso idee, progetti e iniziative sostenute con 16 milioni di euro e percorsi di orientamento e affiancamento. Alla scadenza del bando fissata al 3 giugno sono pervenute al Dipartimento oltre 1000 proposte progettuali indirizzate a promuovere l’uguaglianza per tutti i generi e la creazione di nuove opportunità di partecipazione inclusiva alla vita economica, sociale e democratica per i giovani; agire nei settori della formazione e della cultura ma anche in materia autonomia, welfare e benessere e salute; lavorare su spazi ambiente e territorio.

Le idee pervenute da tanti giovani sono l’occasione per tradurre in maniera concreta le politiche loro dedicate in azioni concrete. Misure che partano dal basso, dai giovani, per trasformare idee in progetto capaci  di impattare positivamente  sui territori.

A breve sarà verificata l’ammissibilità delle istanze cui farà seguito la nomina e l’insediamento della commissione che valuterà e proporrà la graduatoria preliminare delle domande pervenute. Successivamente, i soggetti le cui proposte saranno state ammesse, opportunamente guidati e supportati dell’incubatore, dovranno predisporre il progetto esecutivo e richiedere il  finanziamento.

Le domande di finanziamento dovranno pervenire entro e non oltre il sessantesimo giorno dalla pubblicazione della graduatoria preliminare.

Una Commissione valuterà tutte le domande di finanziamento inviate e predisporrà la graduatoria definitiva, approvata dal Capo del Dipartimento e pubblicata, con valore di notifica, su www.Fermenti.gov.it e sul sito www.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it

Di tutti i passaggi verrà data notizia sui siti e sui canali social del Dipartimento.

 

Data di pubblicazione 11 giugno 2019